730

 

IL MODELLO 730

è la dichiarazione dei redditi riservata ai dipendenti e ai pensionati, nella quale vengono riportate tutte le spese sostenute che danno diritto a rimborsi o detrazioni. I relativi importi spettanti verranno poi liquidati direttamente in busta paga o sul conto corrente entro fine anno.

Deve essere presentata  dal 3 aprile al 23 luglio 2018.

ATTENZIONE: Anche chi non ha un datore di lavoro nel corso del 2018 può presentare il modello 730 per i redditi 2017.

Ti attendiamo presso la nostra sede più vicina, dove troverai un nostro operatore pronto ad assisterti per la presentazione della dichiarazione: in un unico incontro verificherà che le informazioni del precompilato siano corrette, ti indicherà tutte le possibili agevolazioni alle quali hai diritto, verificherà la documentazione e invierà per te il modello, fornendoti ogni informazione, rispondendo alle tue domande e ai tuoi dubbi.

  GESTIONE APPUNTAMENTI 730/2018

Se sei un nostro utente riceverai una lettera con la data dell'appuntamento prefissato.
Nell caso volessi spostare l'appuntamento, troverai indicato anche un codice da usare per chiamare uno dei seguenti numeri:

04221839989  04381899985  0423726008

Il servizio automatico è sempre attivo.

Il servizio con l’operatore invece è disponibile dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 12.30 e dalle  14.00 alle 18.00.

nuovi clienti possono contattare il seguente numero unico CAAF, dal lunedì al venerdì, con orario 8.30-12.30/14.00- 18.00 per fissare un appuntamento:

0422 1970011

Per presentare il Modello 730 tramite il CAAF occorre obbligatoriamente sottoscrivere una delega:

clicca qui per scaricarla

Puoi sottoscriverla presso i nostri sportelli prima oppure il giorno stesso dell’appuntamento.
In caso di DICHIARAZIONE CONGIUNTA è necessaria anche la delega firmata dal coniuge.

   MOD. 730/2017 - GUIDA DELL' AGENZIA DELLE ENTRATE 
contenente tutte le informazioni sulle spese che danno diritto a deduzioni del reddito, detrazioni d'imposta, crediti d'imposta e altri elementi rilevanti per la compilazione della Dichiarazione e per l'apposizione del Visto di Conformità.

DOCUMENTI PER LA DICHIARAZIONE 730
Scarica l'elenco sotto riportato per verificare la documentazione necessaria alla presentazione del modello ed, eventualmente, per beneficiare di riduzioni di imposta o deduzioni dal reddito.

Elenco documenti per il Modello 730/2017

__________________________________________________________________________________________

CHI PUO’ UTILIZZARE IL MODELLO 730

Possono utilizzare il modello 730 precompilato o ordinario, i contribuenti che nel 2018 sono:
• pensionati o lavoratori dipendenti;
• persone che percepiscono indennità sostitutive di reddito di lavoro dipendente (es. integrazioni salariali, indennità di mobilità);
• soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione dei prodotti agricoli e di piccola pesca;
• sacerdoti della Chiesa cattolica;
• giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive (consiglieri regionali, provinciali, comunali, ecc.);
• persone impegnate in lavori socialmente utili;
• lavoratori con contratto di lavoro a tempo determinato per un periodo inferiore all’anno
• se il rapporto di lavoro dura almeno dal mese di giugno al mese di luglio 2018 e si conoscono i dati del sostituto d’imposta che dovrà effettuare il conguaglio;
• personale della scuola con contratto di lavoro a tempo determinato, se il contratto dura almeno dal mese di settembre dell’anno 2017 al mese di giugno dell’anno 2018;
• lavoratori che posseggono soltanto redditi di collaborazione coordinata e continuativa  almeno nel periodo compreso tra il mese di giugno e il mese di luglio 2018 e conoscono i dati del sostituto che dovrà effettuare il conguaglio;
• produttori agricoli esonerati dalla presentazione  del Mod. 770 semplificato e ordinario.

Possono utilizzare il modello 730 precompilato o ordinario i contribuenti che nel 2017 hanno percepito:
redditi di lavoro dipendente e redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente (es. co.co.co. e contratti di lavoro a progetto);
redditi dei terreni e dei fabbricati;
redditi di capitale;
redditi di lavoro autonomo per i quali non è richiesta la partita IVA (es. prestazioni di lavoro autonomo non esercitate abitualmente);
redditi diversi (es. redditi di terreni e fabbricati situati all’estero);
alcuni dei redditi assoggettabili a tassazione separata, indicati nella sezione II del quadro

– Può essere presentato in forma congiunta dai coniugi.

– Può essere presentato per conto di persone incapaci o di minori.

– Può essere presentato da un DELEGATO