Immagine di copertina Sedi e orari

SILP CGIL per il CCNL scaduto da 8 anni e un migliore riordino delle carriere

Comunicati Silp - 20/12/2017

Nella Marca trevigiana è forte l’insoddisfazione tra gli operatori del comparto sicurezza
SILP CGIL per il CCNL scaduto da 8 anni e un migliore riordino delle carriere
Stefano Bianco: "Anche da Treviso l’appello perché si apra un tavolo di tecnico"

 

"Nel territorio trevigiano registriamo una forte insoddisfazione generale, da parte dei colleghi di ogni ruolo e qualifica, causata dai ritardi nell'aggiornamento dei trattamenti economici, come da quelli accumulati nel bandire e organizzare i concorsi, emanati peraltro con procedure complesse e confuse. Anche dalla Marca, per tanto, ci uniamo alla richiesta inoltrata al Dipartimento della Polizia di Stato per l'apertura di un tavolo tecnico con i sindacati al fine di discutere le nostre proposte anche alla luce delle nuove risorse già individuate". Con queste parole Stefano Bianco, segretario generale SILP CGIL di Treviso, riporta l’adesione del sindacato di categoria trevigiano relativamente alla giornata di sensibilizzazione, fissata per domani giovedì 21 dicembre, sulla necessità non più rinviabile di raggiungere un accordo con il Governo che riconosca il lavoro e l'impegno delle donne e uomini di uniforme anche nella provincia di Treviso, con un contratto collettivo nazionale scaduto da ben 8 anni.

"Come SILP CGIL - afferma il segretario generale SILP CGIL di Treviso - attendiamo ancora un pronunciamento da parte del Governo sulla proposta di piattaforma contrattuale; mentre, nel frattempo, assistiamo alla presentazione di emendamenti mai nemmeno discussi con le rappresentanze sindacali. Tutte materie di confronto tra le parti che vanno trattate al tavolo del rinnovo contrattuale. Un metodo sbagliato dunque - puntualizza Stefano Bianco - che non chiarisce perché si rimanda ancora l'apertura di un tavolo negoziale che deve destinare le risorse economiche necessarie, fisse e accessorie, ferme al lontano 2009. Dallo scorso mese di luglio - ricorda Bianco - dopo un primo incontro preliminare, i sindacati del Comparto Sicurezza sono in attesa di conoscere la data della prossima riunione finalizzata all'avvio del rinnovo del contratto di lavoro scaduto ormai da ben 8 anni".

"Così come aspettiamo - prosegue il sindacalista - anche di avviare la importante discussione su aspetti fondamentali del nostro ordinamento, che riguardano le tutele e i diritti delle donne e degli uomini in divisa che in questi lunghi anni sono stati riconosciuti singolarmente dai giudici ma devono ora essere recepiti nella parte normativa dei contratti da rinnovare. Il Governo - continua Bianco - deve convocarci immediatamente, chiarendo quali risorse intenda mettere a disposizione per gli aumenti contrattuali e le indennità: notturne, festive, straordinari, indennità di ordine pubblico, reperibilità, aprendo, finalmente, un confronto serio e costruttivo su tutte le materie che riguardano il personale del Comparto Sicurezza. A questi importanti impegni - prosegue il segretario regionale del SILP CGIL - si affianca la necessità di individuare i necessari aggiustamenti ai molti, troppi punti critici del recente riordino delle carriere, entrato in vigore nel mese di ottobre con l'approvazione del Decreto Legislativo 95/2017".

 

Treviso, 20 dicembre 2017

Ufficio Stampa


Bianco Stefano
Segretario Generale SILP CGIL Treviso